31.12.12

PREMI ASSO - categoria PORNO -


Una cosa che mi piace tanto del porno (USA) è la sua capacità di rispondere con il massimo dinamismo e rapidità alle tendenze della società.
E così, se dieci anni fa, con il mondo alle prese con le guerre del Bush meno sveglio della famiglia, Jules Jordan sfornava la serie Weapons of ASS Destruction, oggi, con Wall Strett sotto assedio, ecco che Bobbi Starr tira fuori Occupy My Ass e il cerchio si chiude.



Se dieci anni fa, il mondo del porno era largamente dominato da pseudo Suicide Girls tutte tatuaggi, piercing e attitudine da belle e dannate, oggi, le pornostar di spicco si fanno ritrarre (rigorosamente attraverso filtri Lomo) con occhiali dalle pesanti montature in corno, maglioncini di lana, collane di perle della zia e tutti i feticci della moda hipster.



Se dieci anni fa le pornostar aprivano i loro spazi MySpace, oggi raccontano la loro vita quotidiana su Twitter, su Instagram e sui loro Tumblr.



Ma non solo.
Il porno è anche indice di popolarità e di sdoganamento presso il grande pubblico (perché non c'è nulla di più mass market della pornografia). Questo significa che se il settore pornografico decide di integrare un filone o una moda all'interno delle sue produzioni, quel filone e quella moda devono avere un reale risalto nella vita quotidiana della gente. Un film, una serie televisiva, un genere, possono dirsi effettivamente consolidati, quando il porno se ne appropria. Magari con un film ad alto budget di Axel Braun.



E questa capacità di essere specchio della società, il porno ce l'ha anche in Italia, nonostante il settore nel nostro paese langua in un pantano miserrimo.
Non a caso, il caso pornografico del 2012 è quello di Sara Tommasi che, a mio modo di vedere, è una perfetta sintesi del nostro paese negli ultimi vent'anni.

Che aspettate? Cliccate qui sotto e andate a leggere!


MIGLIOR PERFORMER FEMMINILE DEL 2012
Asa Akira
Avete presente quello che vi ho scritto prima? Scordatevelo per un momento.
Asa Akira non rappresenta nessuna avanguardia, nessuno specchio, nessuna moda.
E', semplicemente, un animale sessuale. Nessuna come lei, quest'anno, ha saputo darsi alle cineprese. Nessuna ci ha messo un così apparentemente sincero trasporto.
Non si ferma davanti a nulla. Si fa fare qualsiasi cosa. Fa qualsiasi cosa.
A riprenderla, ci sono quasi sempre quelli della Elegant Angel, che riescono a mettere un filtro ricercato tra la brutale performance fisica offerta da Asa Akira e lo spettatore.
Se volete farvi un'idea di cosa intendo, il film da vedere è Asa Akira Insatiable 2.


  MIGLIOR PERFORMER MASCHILE DEL 2012
Nacho Vidal
E' tornato. E' più cattivo di prima. Lavora di meno. Lavora meglio.
Non sono molte le partner e i registi in grado di saperlo gestire, davanti alla telecamera.
Una forza della natura che, quando usata nella maniera corretta, è capace di trasformare una semplice scopata in qualcosa di molto più complesso.
La sola scena di Shut Up and Fuck  è esplicativa in questo senso.


MIGLIOR REGISTA PORNO 2012
Bobbi Starr
Tra le attrici più scatenate degli ultimi anni ma, sopratutto, tra le regista più interessanti.
La maggior parte dei suoi porno (quasi tutti gonzo) si basa su degli spunti e tematiche interessanti e mai banali, ha un occhio di riguardo per il pubblico femminile e i suoi film hanno sempre una particolare cura e un gusto distintivo per la qualità delle immagini. I film della Starr sono indubbiamente duri, sia per le azioni, sia per la maniera cruda in cui queste vengono riprese, ma è un tipo di crudezza estremamente ricercata ed elegante. Facendo un paragone, la sua roba, specie la più recente, sembra una specie di versione porno di Soderbergh.
 Vale la pena dare uno sguardo a tutto quello che fa. E' la migliore evoluzione di Belladonna sulla piazza.


PERSONALITA' DEL 2012
Jessie Andrews
Vent'anni, attrice porno, designer di gioielli (ha una sua linea che ha esordito proprio quest'anno), dj, modella (vale la pena segnalare la sua collaborazione con il solito Terry Richardson). 
Jessie è il nuovo volto del porno americano.
Jessie è la versione spiegata alle masse e depurata dagli estremismi e dell'implicita pericolosità nichilista, di Sasha Grey.
Se Sasha era l'avanguardia artistica, Jessie è il mercato di massa.
Se Sasha era la cattiva ragazza,  Jessie è la fidanzata virtuale 2.0
Avete presente come funizionano oggi la maggior parte dei rapporti sentimentali?
Ci si conosce, si diventa amici du FB, ci si segue su Twitter, ci si scrive su Skype e, presto o tardi, ci si scambia foto o video compromettenti.
Ecco, Jessie è la stessa cosa. Solo in versione commerciale. 
E' una ragazza normale di cui puoi vedere la vita attraverso i social network. Ti da l'impressione che sia una tua amica che conosci davvero. E poi, quando vuoi, puoi entrare nella sua sfera più intima, privata ed estrema. Come in una vera relazione sentimentale, ma senza tutte le parti migliori e peggiori.
Se volete capire il porno dei prossimi anni, dovete capire Jessie Andrews.


MIGLIOR FILM DEL 2012
Due titoli. Entrambi di Bobbi Starr.
Shut Up And Fuck
Una giornata. Una casa. Un gruppo di porno attori.
Praticamente il manifesto del nuovo porno della Starr.

Kiss Me, Lick Me, Fuck Me.
Diretto da Bobbi Starr e con Jessie Andrews tra le protagoniste.
Film solo di ragazze (e quindi davvero strano che mi piaccia) davvero notevole in termini di linguaggio.