16.1.13

Paolo Morales


Disegnatore, sceneggiatore e un mucchio di altre cose ma, sopratutto, narratore vero e di razza. Lo ricordo come una persona dai modi gentili, piena di stile. Scompare oggi. Condoglianze alla famiglia e agli amici.

7 commenti:

Roberto D'Andrea ha detto...

Mi hai dato tu la notizia, Rrobe.
E' stato il mio insegnante alla scuola Romana dei fumetti. Grande disegnatore, storyboarder, narratore appassionato, uomo colto, simpatico e smemorato...non si ricordava mai come mi chiamava.
Sono rimasto veramente male.

Tommaso ha detto...

Nooo!
Puttana miseria, mi hai dato una mazzata incredibile con questa notizia.

Uno dei miei attuali autori preferiti, anche al di fuori della Bonelli. Uno dei più grandi e sottovalutati sceneggiatori degli ultimi vent'anni.

Tristezza infinita.

Massy ha detto...

'sto 2013 parte davvero male
male male

Comix Factory ha detto...

che brutta notizia.

Alessandro Depi ha detto...

Che bel ricordo ho di lui,sempre gentile e disponibile...mi spiace davvero tanto.

Tommaso ha detto...

Tutto il giorno che ci penso.

Pensare che quando ho aperto il blog e ho letto il nome di Morales per un secondo ne sono stato piacevolmente sorpreso, perché da parecchio tempo ero curioso di sapere che cosa ne pensavi del suo lavoro. Poi però ho subito notato la brevità del post e l'occhio è caduto sulle frasi finali che mi hanno raggelato.

E' una delle morti fumettistiche che più mi hanno impressionato, insieme a quella di Bonvi e di Bonelli, anche perché totalmente inaspettate.

Salz ha detto...

Terribile questa notizia...
Di lui ho letto poco ma mi piaceva, era un autore completo e formidabile.