25.2.13

Zercocalcare, Makkox (più o meno) e il sottoscritto, al Social Media Week Milan.


Il video della migliore conferenza che abbia mai fatto.
E' stato divertente e interessante.


23 commenti:

Tommaso ha detto...

Ottimo, stasera me lo guardo con calma tutto quanto. Mi sembra anche ripreso molto bene con un audio ben registrato, cosa rara.


PS ehm, scusa se mi permetto... ma che col pizzo e i capelli così sei tipo UGUALE a Charles Manson lo sai, vero? =D

RRobe ha detto...

Lo so.

Stefano ha detto...

anacapito chicchi ce state popo drento! a zì te vorebbe di na cosa però, ma nun è che j'aa fate a parlà n pò meno coatto quanno che state in pubblico? No perchè io che so romano, me sento offeso dar fatto che annate a milano e parlate romanaccio, cioè, nun semo tutti così, mica parlamo tutti così, che figura ce fate fà? e daje no?!

x zerocalcare: cosa sono i fidbick?

RRobe ha detto...

Hai mai sentito parlare Garth Ennis?
Il suo accento irlandese è tremendo.
E non gli caga il cazzo nessuno.
Sono romano, è il mio accento, ne sono anche discretamente orgoglioso, grazie.

stefano.passeri ha detto...

Lunga ma molto interessante. Mi è piaciuto molto il pezzo dei "fan". Che è la cosa che non capisco davvero nel genere umano...amare alla follia un autore e rompergli le scatole sempre e ovunque...che stress. Buono anche il fatto che io posso odiare qualcuno, lo apprezzo come autore ma fondamentalmente mi sta sul cazzo va bene cosi...basta che ci sia rispetto.

albrecht virgolo ha detto...

Allora continua pure (cit.).
Ma il paragone con Ennis è inappropriato (troppe mutatis mutandis).
È la prima volta che trovo il tuo parlare rilassante. Mi è piaciuto molto il tuo atteggiamento paterno nei confronti di Michele. A quanto pare il giovane Portnoy ha iniziato la sua Pastorale Americana.

RRobe ha detto...

Se ti riferisci a Roth, no riesco a cogliere il nesso (ma se me lo spieghi, te ne sono grato).

albrecht virgolo ha detto...

È una vecchia storiella:
Nel Lamento Roth fonda l'archetipo del figlio, ne assume il punto di vista e lo mantiene fino a Pastorale Americana, in cui assume il punto di vista del padre. È una trasformazione profonda nella sua scrittura e nella sua consapevolezza di sé e degli altri (anche se disorientante, all'inizio).

Vedendoti parlare a Michele a quel modo, nei passaggi che mi sono piaciuti di più, ho pensato a questo, alla maturazione dell'archetipo. Qualcosa che dal punto di vista personale è graduale, ma dal punto di vista dell'osservatore che non ti conosce personalmente (o da quello del lettore di Roth) avviene da un momento all'altro (da un libro all'altro), mostrandone solo gli effetti più notevoli.

Marco Rizzo ha detto...

Io più che altro, guardando il video, sono andato a controllare le cazzate che avevo fatto su facebook/blog.

sandro ha detto...

Vista tutta molto interessante, puntuale il commento di Foschini.

Ultimus! ha detto...

Zerocalcare è molto artista, è un fico quando blocca le sue risposte con un anticlimax che lascia ammutoliti :D Quasi come un novello Cocciante che se ne va dal palco mentre ancora il presentatore gli parla (una parellismo trash era d'obbligo :D)

Non si nasconde una volta una, dietro le parole. Non è da tutti.

mymo ha detto...

davvero interessante, oltre che divertente.
l'accento romano (non sono di roma), soprattutto se usato al di fuori della propria cerchia di conterranei da persone in gamba, è un vezzo simpatico e un po' guascone.

Nebo ha detto...

1) RRobe quando parla è da scassarsi dalle risate, a Venezia era splendidissimo, peccato che poi al telefono capisci solo le D foniche e le vocali per cui parla mezzora, non capisci un cazzo e data la sua logorrea hai paura di chiedergli se può ripetere.

2) Zerocalcare se poteva portarsi una vanga e sotterrarsi lo faceva, dopo 10 minuti in cui parlava nel microfono senza guardare nessuno biascicando mi sono addormentato. Eppure sembra assai sveglio.

3) Il dialetto\accento romano è il dialetto\accento nazionale, e lo dico da veneziano. Se non lo capite o vi da fastidio siete degli analfabeti.

E poi fa fare tanta aria.

Nebo ha detto...

AH RROBBE TE RICORDI QUANNO TE FACEVO ER VERSO E TU ME PREGAVI DE SMETTE? Roooma nuun fa la stuuuupidaaaaa staseeeeeraaaaa...

Daniele ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Daniele ha detto...

Viva dialetti e accenti!

@ Nebo: ghe sboro! :-)

elbombero ha detto...

"il blog è sacro, il blog fa parte della mia opera; FB, twitter sono macchine promozionali"
Me la sono ingollata tutta d'un fiato, bella!

Tommy La Trebbia ha detto...

...Una delle cose più belle da quando seguo il tuo blog. Cioè da sempre! Bella pe voi!

comativa ha detto...

ma non è il link giusto guarda.

RRobe ha detto...

?

comativa ha detto...

se faccio guarda su youtube a me da sto video : http://www.youtube.com/watch?v=S761j9SNztA&feature=player_embedded

non è quello giusto.

Joel ha detto...

Guardando la conferenza mi aspettavo una domanda che però non è arrivata, provo a farla qui, per come tutti i linguaggi si stanno evolvendo in quest'era sociale, nella quale tutti si diventa produttori di notizie, politica, design, energia e prodotti; come immagini il futuro del fumetto in rete?
Si continuerà col Crowdfunding, lo scroll e il fumetto online solo come promozione o vedi altre vie?

p.s:
Dove posso trovare le vignette e i commenti che makkox faceva durante la conferenza?

marco cunsolo ha detto...

sono finalmente riuscito a vederlo tutto, spero di non offenderti dicendo che è stato divertentissimo.