6.3.13

Anteprima Esclusiva: la copertina di MATER MORBI e qualche informazione.


Per chi non lo sapesse, Mater Morbi è una mia storia di Dylan Dog, disegnata da Massimo Carnevale e apparsa sul numero 280 della collana.
Ma non solo.
Mater Morbi, infatti, segna l'inizio della collaborazione tra la Bao Publishing e la Sergio Bonelli Editore visto che, a maggio, la casa editrice di Caterina Marietti e Michele Foschini, presenterà un volume di pregio con una ristampa della storia e molto di più (e una sorpresa).
Qui sotto, un breve estratto dal comunicato stampa ufficiale della casa editrice.
Informazioni più approfondite le trovate sulla pagina FB della Bao.



Poche storie hanno segnato l'immaginario collettivo del fumetto italiano dell'ultimo decennio come Mater Morbi, l'episodio di Dylan Dog scritto da Roberto Recchioni e disegnato da Massimo Carnevale. A maggio 2013, BAO Publishing lo propone nell'edizione definitiva, in un volume cartonato, di grande formato, con una ricca appendice di testi e immagini a cura dei due autori e con una meravigliosa copertina inedita dipinta appositamente dallo stesso Carnevale.
A differenza di altre iniziative in cui i popolarissimi personaggi della Sergio Bonelli Editore sono stati traghettati verso il pubblico più generalista delle librerie, Mater Morbi non è un semplice repackaging di materiale esistente: il cambio di formato, l'altissima qualità di stampa, la dotazione di materiale aggiuntivo (compresa una sorpresa che non verrà rivelata fino all'ultimo momento) ne fanno un'autentica operazione di valorizzazione di una storia che è già Storia. Del fumetto.
Mater Morbi sarà presentato in anteprima al Salone del Libro di Torino (16-20 maggio), dagli stessi autori, e la settimana seguente sarà in tutte le librerie e fumetterie d'Italia.  


12 commenti:

albrecht virgolo ha detto...

Porcaputtana, ogni volta Carnevale mi fa sentire come l'astronauta alla fine di 2001 Odissea nello Spazio.
Sono colpito da quanto poco sia presente, in termini di attività, sul web, anche se in effetti non è che ne abbia bisogno.
Ogni tanto cerco eventuali interviste, per saperne di più sul suo metodo (curiosità da disegnatore) e non trovo granché.
Sapresti segnalarmi qualcosa?

Complimenti ad entrambi, non vedo l'ora di mettere le mani sul volume finito.

AlmaCattleya ha detto...

intendo fare i complimenti a te e a Massimo Carnevale per una storia così autentica e non parlo solo di tutto quello che c'è dietro.
Mater Morbi è senz'altro meglio di tanti discorsi teorici sul senso della malattia che si sentono in giro.

lespeol ha detto...

Spettacolo!

RRobe ha detto...

Per Albrecht: purtroppo, no. Massimo è piuttosto schivo.

Per Alma: grazie.

albrecht virgolo ha detto...

Sì, il sospetto mi era venuto.
Grazie comunque.

Andrea L. ha detto...

Fantastico. Sai bene cosa penso di "Mater Morbi". Ancora complimenti.

Alessandro Depi ha detto...

Davvero una delle migliori di Dylan...complimenti!

Stefano ha detto...

x Albrecht
stavo giustappunto al telefono con Massimo Carnevale che ha detto:
"Ah no, se si balla non vengo. No, allora non vengo. Che dici vengo? Mi si nota di più se vengo e me ne sto in disparte o se non vengo per niente?"

Ultimus! ha detto...

tMa qualcuno qua, è sporco di un "virgolo" di cacca vicino alla bocca...

RRobe ha detto...

Prego?

Francesco ha detto...

mi butto: io dico che la sorpresa è un finale alternativo o giù di lì. grande storia comunque, praticamente mi ha fatto riavvicinare ai bonelli

Luca Morici ha detto...

Questo volume della Bao Publishing è una bomba a mano!!