11.4.13

Come il vecchio zio Stephen mi ha bruciato l'immaginario.
















Che quando scrivi della roba che diventa un collegamento e un rimando obbligato per quelli che ti leggono, vuol dire che un qualche risultato lo hai ottenuto.

6 commenti:

Tommaso ha detto...

Al buon vecchio zio Stephen gli si vuol sempre bene, anche se è dai tempi de La bambina che amava Tom Gordon (che pure mi era piaciuto) che non leggo niente di suo.
Ma cosa è riuscito ad essere tra i miei 14 e 20 anni lo possono capire solo gli altri kinghiani.

Credo di aver beccato tutti i riferimenti, a parte lo smile.

Paolo1984 ha detto...

Lo smile riguarda Randall Flagg in The Stand credo

Simone Guidi ha detto...

Complimenti Roberto. Riuscire a dire così tanto usando solo delle immagini è veramente una grande cosa.Lo zio King ci ha lesi tutti.

Irina ha detto...

Grandissimi i Ramones!
Le notti di Salem, It, Pet Sematary, L'ombra dello scorpione, Christine...Mi sono entrati nel sangue che ero poco più che bambina, e non sono mai più usciti.

RRobe ha detto...

Almeno un paio di cose in comune ce le abbiamo, allora.
Ci piacciono i Ramones e Stephen King.

Mario De Roma ha detto...

DMAX dice che quel modello di bici vale 8000 dollari :P