30.4.13

The Rolling Stones - Crossfire Hurricane - la mini recensione


Questo pezzo avrei dovuto farlo ieri ma ho la testa su troppe cose e quindi, scusatemi.
Crossfire Hurricane film-documentario sui Rolling Stones, nell'anno del loro cinquantesimo anniversario. E' un bel film?
Lo è. Tanto bel materiale di repertorio, raro o inedito, tanta musica e le voci degli Stones che ci accompagnano lungo la loro storia, commentandola e arricchendola.
E' un film onesto?
Meno. Molto meno.
Perché sono gli Stones che raccontano gli Stones. E diciamocelo, sono piuttosto gentili con loro stessi, tanto da tralasciare, minimizzare o, in qualche caso, omettere dettagli rilevanti e controversi della loro storia.
Mettiamola così: se sapete tutto del gruppo, troverete più interessante notare come Jagger e Richards sorvolano su alcune cosette (tipo un suicidio molto dubbio e un omicidio la cui responsabilità è ancora tutta da chiarire) e come giustificano alcune delle loro peggiori malefatte, che guardare le immagini.
Se, invece, della band sapete poco ma vi piace la loro musica, in film vi dirà un sacco di cose (tutte da prendere con le molle), ma vi mostrerà anche il lato più sano e affascinante degli Stones.
Vale la pena vederlo?
Sni. Ci sono cose migliori e più significative sulla storia degli Stones, indipendentemente dal lato che si decide di voler approfondire.
Ma se decidete di volerlo vedere, fate in fretta, perché resta nelle sale solo oggi.