11.7.13

Talebani senza causa.


In giro su Facebook leggo il parere di un mucchio di grandi appassionati di manga e anime giapponesi che stanno vivendo l'arrivo di Pacific Rim nelle sale come una specie di furto alla cultura giapponese, sul genere Il Re Leone contro Osamu Tezuka.
Ecco, il primo giapponese che si è espresso sulla pellicola di Del Toro è stato Hideo Kojima, il creatore di Metal Gear, che se ne è detto entusiasta e ha parlato di uno straordinario omaggio che lo ha scosso come solo Jurassic Park era riuscito a fare prima.
Poi è arrivato il parere di Yoshiyuki Sadamoto (quello di Evangelion) che ha definito il film come un enorme e spettacolare tributo ai tokusatsu movie e agli anime.
Fumito Ueda (Ico, Shadow of the Colossus) si è spinto anche oltre, dicendo che Pacific Rim supera il ricordo dei film di mostri che amava da bambino.
Infine, si è espresso il DIO-DEMONE dei manga e degli anime, l'uomo senza cui Pacific Rim non esisterebbe neppure, sua maestà, Go Nagai.
Che, cito testualmente, ha detto:
"I was overwhelmed by the intense kaijū vs. giant robot action. It was fun!"

Dunque, che ne dite se la piantiamo con questa minchiata de: i giapponesi non avrebbero voluto?
I giapponesi sono onorati di Pacific Rim e gli è pure piaciuto un sacco.

Ah, il manifesto qui sopra è di Shinkawa, non so se avete presente.

 Il film esce oggi. La mia recensione la trovate QUI.


19 commenti:

Gio ha detto...

La gente usa troppo la bocca per parlare e troppo poco gli occhi per guardare, ci guadagnerebbero molto di più...

p.s.: biglietti prenotati

Nervo ha detto...

Io non vedo l'ora, altro che.

Zambo ha detto...

Ma sì, ormai si scrive come prima si dava aria alla bocca, tanto per fare.
Ho letto mille commenti di gente che scrive "Ah, come Evangelion", gente che avrà visto sì e no quell'anime e evidentemente neanche tanto bene, visto che persino dal trailer si evincono un sacco di differenze.

Il manifesto è stupendo.

ps: biglietti prenotati anch'io!

Enrico Galli ha detto...

Vero! Vale la pena rivederlo in 3D ?
Hai scritto tokuatsuo movie invece di tokusatsu^^

RRobe ha detto...

La stereoscopia è ottima.

Nicolò ha detto...

Sono curioso. Mi lascia solo perplesso il design dei robottoni visti nel trailer e nelle immagini. Hanno il fascino e l'originalità di una Corolla del '95.

Sauro Quaglia ha detto...

Non fremevo così per un film dall'uscita di Ghostbusters nel lontano '84.

sergio pasquandrea ha detto...

Negli anni Settanta, c'era il free jazz, il "jazz libero".
Fra le altre cose che non sto a elencare (atonalità, tempo irregolare, dissonanze ecc.), il free jazz si portava dietro, a torto o a ragione, l'etichetta di "jazz politico". Molti dei musicisti che lo suonavano (non tutti) erano neri politicamente impegnati, vicini alle Black Panthers o all'estrema sinistra afroamericana.
In Italia, ci fu un periodo in cui il free jazz era il must dell'estrema sinistra. Si andava a Umbria Jazz a vedere (non sentire) Archie Shepp perché "è un compagno". E magari si contestava Stan Getz perché "i bianchi hanno rubato il jazz ai neri" (senza sapere che magari Archie Shepp ammirava profondamente Stan Getz).
Un giorno, suonava il gruppo di Max Roach. Un gruppo di fricchettoni si presentò alla porta del locale chiedendo di entrare gratis perché "siamo compagni"; al rifiuto del proprietario, chiesero di chiamare Roach, il quale si presentò e, molto educatamente, fece notare che lui e i suoi musicisti erano professionisti, che suonavano per vivere e che la loro paga dipendeva dall'incasso del locale.
I fricchettoni se ne andarono con le pive nel sacco.
Ancor oggi, ci sono critici, sopravvissuti a quel periodo storico, che accusano Shepp & Co. di essersi "venduti al sistema", di non "aver messo il jazz al servizio della rivoluzione". Quale rivoluzione, lo sanno solo loro.
C'è sempre chi è più realista del re.

Vecchio ha detto...

Sì, vabbè, con un poster così non è giusto. E' un'ingiustizia!

Marco Grande Arbitro Giorgio ha detto...

Dico sempre:"Prima vedi e poi giudichi..."

La gente parla sempre e troppo!

Giorgio Salati ha detto...

C'è da dire che le cose stanno cambiando. Se non ricordo male, i giapponesi sono sempre stati molto gelosi delle loro cose, e ultrasensibili sul discorso plagio.

Il fatto che invece oggi considerino Pacific Rim un omaggio significa che anche loro stanno cambiando mentalità, e non può che farmi piacere.

michelangelo giacomelli ha detto...

@giorgio
concordo.
io penso che dal dopo guerra fino al '80 la cultura americana l'hanno subita e quindi erano protettivi con i loro prodotti, poi sempre più gradualmente ne hanno presi alcuni aspetti e fatti un pò loro mentre adesso la loro cultura la stanno esportando quindi non c'è bisogno di protezione e anzi possono guardare ai prodotti altrui con un certo orgoglio.

Viviana Boccionero ha detto...

RRoby!! Come stai?!

Andrea Parisi ha detto...

Io sono d'accordo sul fatto che non sia un furto al giappone ma ragazzi...non è un bel film!
Ovvio che sia un mio parere ma per certi versi dovrebbe essere condivisibile considerando che: E' una delle cose visivamente più belle che mi sia capitato di vedere ma una storia così orribbbile (si, 3 B) non me la sarei potuta immaginare!
Per una metà del film pare di stare sulla Zion di martix revolution e pizzoni a parte, una storia imbarazzante (a parte quel genio della bambinetta cinese) come questa manco Avatar!
Sinceramente avrei preferito 2 pizze in meno e un pizzico di sceneggiatura in più...lo aspettavo come la fine di LOST e m'è rimasta precisa precisa la stessa sensazione di presa per il c...
Ciao!!!

Nexx ha detto...

I robottoni e i mostri sono venuti fuori da Dio, i combattimenti emozionano e c'è tutto quello che uno vorrebbe vedere da scontri tra colossi giganti. MA. La storia è di una banalità imbarazzante, i dialoghi da baci perugina e i personaggi (unica eccezione: il pilota anziano dello Jaeger australiano) di una piattezza abominevole. Bastava poco poco e ci scappava fuori il capolavoro. Sigh.

Unknown ha detto...

Scusa, posso chiederti dove hai trovato quell'affermazione da parte di Nagai? ^^

RRobe ha detto...

La riportavano la maggior parte dei siti USa riguardanti fumetti. Se la cerchi con Google, dovresti trovare la fonte.

Unknown ha detto...

Ho provato a cercare ma tutti riportano la cosa come copiaincolla, senza nessun link... Pure qui http://www.animenewsnetwork.com/interest/2013-07-10/metal-gear-shinkawa-draws-pacific-rim-poster-and-japan-creators-laud-film l'unica fonte citata e' l'account Twitter di Kojima, ma in che occasione Nagai abbia fatto quella dichiarazione non e' riportato da nessuna parte che riesca a trovare... Bizzarro

Tyler ha detto...

Visto ora.
Un'occasione sprecata.
Peccato.
Poteva essere Star Wars, invece è Indipendence Day ...