11.7.13

Talebani senza causa.


In giro su Facebook leggo il parere di un mucchio di grandi appassionati di manga e anime giapponesi che stanno vivendo l'arrivo di Pacific Rim nelle sale come una specie di furto alla cultura giapponese, sul genere Il Re Leone contro Osamu Tezuka.
Ecco, il primo giapponese che si è espresso sulla pellicola di Del Toro è stato Hideo Kojima, il creatore di Metal Gear, che se ne è detto entusiasta e ha parlato di uno straordinario omaggio che lo ha scosso come solo Jurassic Park era riuscito a fare prima.
Poi è arrivato il parere di Yoshiyuki Sadamoto (quello di Evangelion) che ha definito il film come un enorme e spettacolare tributo ai tokusatsu movie e agli anime.
Fumito Ueda (Ico, Shadow of the Colossus) si è spinto anche oltre, dicendo che Pacific Rim supera il ricordo dei film di mostri che amava da bambino.
Infine, si è espresso il DIO-DEMONE dei manga e degli anime, l'uomo senza cui Pacific Rim non esisterebbe neppure, sua maestà, Go Nagai.
Che, cito testualmente, ha detto:
"I was overwhelmed by the intense kaijū vs. giant robot action. It was fun!"

Dunque, che ne dite se la piantiamo con questa minchiata de: i giapponesi non avrebbero voluto?
I giapponesi sono onorati di Pacific Rim e gli è pure piaciuto un sacco.

Ah, il manifesto qui sopra è di Shinkawa, non so se avete presente.

 Il film esce oggi. La mia recensione la trovate QUI.