16.8.13

Una questione irrilevante su Zagor.

ATTENZIONE: questo pezzo contiene polemiche da Internet. Se avete una vita, non leggetelo.

Dunque, oggi su uno dei due forum dedicati al personaggio di Zagor, è apparso il seguente messaggio scritto da Giuseppe Reina (Ramath) amministratore del forum stesso:

Cari amici, 
da stasera è stata soppressa la sezione Dylan DOG del forum ZTN
Le storie potranno essere recensite su un'apposito topic nella sezione FUMETTISSIMI.
La decisione è stata PRESA,dopo che sono stati esaminati,alcuni interventi su Facebook del sig.Roberto Recchioni,nuovo curatore di Dylan Dog,il quale senza titolo alcuno, ha invitato i suoi amici a "maileggereiforumdeilettoridizagor",definendo i suoi frequentatori "gente simpatica ma pure i peggiori talebani tradizionalisti,sgarbati e male informati del WEB".
Tutte gli scritti del Recchioni sono stati recuperati e saranno pubblicati su ZTN nei prossimi giorni.
Il forum ZTN si dissocia dalle "esternazioni" del sig.Recchioni che ritiene offensive,deleterie,arroganti e controproducenti per la testata ZAGOR che fa parte della medesima scuderia di casa Bonelli.
Cio' premesso,invita tutti gli zagoriani a dare una risposta al sig.Recchioni,in maniera educata,civile e leale come sa fare solo uno zagoriano e NON utilizzando i modi ed i toni propri del sig.Recchioni.
Il forum ZTN si riserva inoltre di trasmettere alla Casa Editrice Bonelli,copia di tutte le esternazioni del sig.Recchioni,al quale si richiedono "pubbliche scuse"

Buona serata,
ZTN


Ora, cosa è successo davvero?
E' successo che ieri, leggendo gli ennesimi messaggi di taluni (notare: TALUNI) utenti di alcuni forum zagoriani in cui si invitava a boicottare qualsiasi fumetto nuovo o non in linea con i loro gusti reazionari (nel caso specifico, Orfani e Dragonero) io abbia scritto uno stato sul mio profilo PRIVATO di Facebook.

"Mai leggere i forum dedicati a Zagor".

Ora, è chiaro che era un appunto mentale PER ME, e che non stavo invitando nessuno a fare lo stesso. Era uno sfogo personale su uno spazio personale.
Ma visto che qualche contatto di Facebook sembrava perplesso e mi chiedeva lumi, ho specificato subito dopo:

"I forum di Zagor sono frequentati da molta gente simpatica, ma pure dai peggiori talebani tradizionalisti, sgarbati e male informati, del web."

Notare che ho specificato che i suddetti forum sono frequentai da MOLTA gente simpatica ma che sono frequentati pure talebani tradizionalisti, sgarbati e male informati.
In sostanza, non ho fatto di tutta l'erba un fascio, non ho insultato le due comunità, non ho insultato i lettori di Zagor in genere. Mi sono solo lamentato di taluni cafoni.

A seguito di questi messaggi, il signor Reina, che deve avere qualche problema di comprensione di testo, ha fatto un intervento pieno di insulti al sottoscritto, che poi ha subito cancellato.
Gli ho scritto in privato e, in una discussione civile, abbiamo appurato che mi aveva scambiato per un altro e che aveva frainteso il senso del mio intervento.
Questione chiusa?
Ovviamente, no.

Non si sa bene per quale motivo, infatti, ma il signor Reina ha continuato a postare commenti provocatori, sulla mia pagina Facebook.
L'ho bloccato dai miei contatti e, per me, la storia si è chiusa qui.
Ma non per lui che, questa mattina, ha postato quanto riportato qui sopra sul forum zagoriano che gestisce e sulla sua pagina FB, mistificando i fatti e trasformando uno sfogo personale che riguardava solo un ristretto numero di cafoni, in una questione generale.

Adesso, lo ripeto a scanso di equivoci:
non ho problemi con Zagor e i suoi lettori. Amo il personaggio, ho tanti amici zagoriani duri e puri e mi diverto a seguire le discussione legate al personaggio che nascono sui forum a lui dedicati.
Ho, invece, problemi con i cafoni, questo sì.
E, a dirla tutta, ho un problema anche con i matti.

Chiaramente, non ritengo di avere nulla di cui scusarmi e trovo il comportamento del signor Reina (non nuovo a situazioni del genere) infantile, oltremodo fazioso e dannoso per la sua stessa comunità.
Per non parlare del fatto che dare dei mafiosi a qualcuno è calunnia e diffamazione (lo ha fatto sui commenti nelle discussione dedicata a Dylan Dog sul suo forum).

Fine della storia.

Ovviamente, se volete avere conferma di quanto scritto, è tutto nero su bianco sul mio profilo Facebook.
Basta leggere.


Comunque sia, si rinnova una grande verità legata a Internet e al mondo del fumetto: se esistono due comunità dedicate allo stesso personaggio a fumetti, significa che una delle due deve essere gestita da una qualche personalità, diciamo... problematica.
E che nove su dieci, o tale personalità se ne è andata dalla comunità originale e ne ha fondata una sua, o ha fatto scappare un largo gruppo di utenti da essa, che sono andati a fondare un spazio loro.
Non so nulla della storia dei due forum di Zagor ma ci metterei la mano sul fuoco che le cose sono andate in una di queste due maniere.

Saluti
e Viva Zagor, sempre.

RRobe