17.12.13

ORFANI 3 - contenuti speciali - (no spoiler)



Lo si trova nelle edicola di quasi tutta Italia da tre giorni, ma oggi è il giorno dell'uscita ufficiale, quello in cui arriva proprio ovunque.

Cose da dire sull'albo in questione, a parte che Gigi Cavenago è un mostro di bravura (e, ve lo dico, i suoi albi successivi a questo sono ancora meglio) e che Arianna Florean ha fatto un gran lavoro?
Non tantissime. A parte che un altro strato si aggiunge alla narrazione e alla caratterizzazione dei personaggi e che le cose iniziano a farsi più chiare ma pure più complesse.
Detto questo, adoro come Gigi e Arianna hanno reso la sala della rigenerazione e trovo che la scena delle docce, disegnata per come l'ha disegnata Gigi (e colorata Arianna), sia davvero vicina alla mia idea di fumetto in senso assoluto.
Riferimenti vari (che so che vi piacciono, anche quando non sono particolarmente rilevanti):

- la già citata scena delle docce è stata scritta con in mente tutta una serie di scene analoghe ambientate in bagni e spogliatoi, di tanti e tanti film d'azione. Diciamo che partiamo da Danko, passiamo per True Lies, ci soffermiamo su Bad Boys e Casino Royale, e atterriamo su La Promessa dell'Assassino.

- Sì, c'è una citazione plateale a Star Wars. Non ho resistito, è stato più forte di me. Diciamo che ho pagato il dazio al più influente mito della mia infanzia (e adolescenza... e maturità... e vecchiaia, se ci arrivo).
Ok, lo ammetto, in questo albo ci sono DUE riferimenti a Star Wars, ma uno è così da maniaci che lo vedo solo io, mi sa.

- Il Pistolero nella foresta con il fazzoletto in testa è la mia interpretazione di un certo tipo di anti-eroi che mi sono sempre piaciuti tanto. In particolare, l'immagine deriva dal Punisher di Jim Lee ma dentro c'è, ovviamente, Rambo e Jena Pliskeen (e, di conseguenza, Solid Snake).

- Per la foresta io e Gigi abbiamo pensato fortissimo a Joe Kubert e al suo Tarzan. Ma c'è pure una splash page che grida tutto il nostro amore, rispetto e ammirazione per quell'incapace disegnatore di piedi che è Mike Mignola.

- L'occhio di HOST è ovviamente derivato da quello di HAL ma, in generale, HOST ricorda droidi come 343 Guilty Spark, GLaDOS e Auto (pure loro tutti derivati dall'intelligenza artificiale di 2001 Odissea nello Spazio). La verità è che la mia prima idea era il Bit di Tron e Cursore di Automan.

- La Mocciosa, disegnata da Gigi, è bona come poche cose. Mi pento di non averla fatta con lei la scena nella doccia.

Tutto qua.


26 commenti:

Experience ha detto...

Grazie per avermi dato delle anteprime...
... prima di averlo letto :(

Jacopo Di Gregorio ha detto...

Le armi del pistolero sono ispirate alle Maverick della NERF, o è una coincidenza?

Fabio de Nichilo ha detto...

ora voglio fortissimamente sapere il riferimento a star wars da maniaci!
:)

lapagodadelmanga. ha detto...

A robbè mi pare a pag. 9 (non ne so sicuro perchè l'ho letto 2-3 giorni fa), ci stà na vignetta che pare Naruto ahahahaah comunque parliamo di cose serie va. I fiori del massacro è bellissimo, na sciccheria

riccardo ha detto...

8max sei un maledetto

RRobe ha detto...

scusa 8Max: ho dovuto eliminare il tuo commento che mi stavano uccidendo per lo spoiler.

RRobe ha detto...

Per Jacopo: yep. Sono Maverick.

Jacopo Di Gregorio ha detto...

Armi troppo stilose (le adoro a tal punto che ne ho fatta ripitturare e modificare una per i GRV di Doom Valley...ma io sto male)

Lorenzo Mannella ha detto...

Però a Luke le cose vanno decisamente molto meglio...

RRobe ha detto...

Per Jacopo: l'ho vista quella della Doom.

Jacopo Di Gregorio ha detto...

Rrobe: mi sa che hai visto quella dei predoni, la mia (ripitturata effetto realistico)l'avevo portata (per i capitoli successivi potevi farlo, a tuo rischio e pericolo)

Zechiel89 ha detto...

L'ho letto. È troppo bello. Adoro quelle armature, ci ho perso mezz'ora solo a controllare se tutti i dettagli delle astronavi sono perfettamente simmetrici.
Ma la comparsa del toro fantasma non riprende tipo l'inzio del videogioco Another world? O è solo una mia impressione?

Andrea Mussi ha detto...

ottimo come sempre RRobe! bei disegni bella storia che sta iniziando a diventare veramente tosta!, ovviamente la parte che preferisco e quella del passato con la esercitazione del gruppo dei ragazzi.....mitiche le citazioni di star wars..

gyjexquake@hotmail.com ha detto...

"i cannoni non riescono a colpirli" "fate uscire i caccia" ricalca la stessa scena nel primo star wars quando i turbolaser della morte nera non riescono ad agganciare i ribelli (al che mi chiesi, ma che cacchio li metti a fare i turbolaser se poi non agganciano i caccia standard nemici ?)

Anjin-San ha detto...

RRobe, ho trovato un articolo su orfani che mi ha infastidito per gli spoiler sui PROSSIMI NUMERI

--- ACHTUNG SPOLIER ---

Viene pubblicata una tavola di Dell’Edera in cui si vede uno dei bambini che sembra ferito mortalmente, e quindi svelerebbe qual è il ragazzo che manca all'appello tra i 5 adulti.
Forse su questa tavola mi sbaglio (spero di sbagliarmi!), la ferita potrebbe non essere mortale, quindi sono solo seghe mentali mie, ma tant'è...

Ma soprattutto viene pubblicata una tavola del numero 12 dove si vede un personaggio che non si doveva vedere! (cacchio!)

Qui di seguito il link

http://www.occhicone.com/WordPress/index.php/orfani-tavole-inedite-chiacchiere-roberto-recchioni/

Yazid21 ha detto...

dico la mia, usufruendo di questo spazio, sui primi 3 numeri di Orfani, da ignorante divoratore di fumetti.
Di Rrobe credo di aver letto quasi tutto: ho amato John Doe, ho amato Detective Dante, mi sono emozionato come mai per Mater Morbi.
Dopo il primo numero la prima cosa che ho pensato è stata "no, non mi piace: finalmente qualcosa di Recchioni che disapprovo", contento per la mia indipendenza, nel bene e nel male, davanti alle tante lodi.
Perché Bocciai quella prima storia?
Troppa carne al fuoco per un numero, personaggi stereotipati, la doppia dimensione temporale della quale non si sapeva a cosa avrebbe portato.
Il secondo numero, ai miei occhi, ha redento il primo. Molti aspetti trovati ambigui sono stati chiariti, le illustrazioni rimanevano eccellenti, la trama di fondo prendeva una forma più chiara, il doppio binario narrativo come base della serie diventava lampante e coinvolgente.
E poi Lei, Juno:bellissima.
Ora siamo dinanzi al terzo numero.
E le impressioni "buone" rimangono.
Tuttavia, come letto da qualcuno sui social network, "si legge in 20 secondi". Poca trama, tanto ottimo contorno.
Il tutto è gradevole, ma forse c'è troppa confezione e poco contenuto, esattamente il contrario di quanto visto nel numero 1.
La stessa sensazione l'ho avuta leggendo "I fiori del massacro". Idea di fondo spettacolare, illustrazioni e ambientazione fantastica, protagonista eccitante, ma poca, pochissima trama.


pps: "- La Mocciosa, disegnata da Gigi, è bona come poche cose. Mi pento di non averla fatta con lei la scena nella doccia." Seppur se di carta, è pur sempre una bimba, attento a dir ste cose: a farti dare del pederasta basta un secondo :-)
Pps: non mi massacrare.

Con stima

unicerchiatocool ha detto...

Evvai con la vasca rigenerante di Starship Troopers! (...giusto?)
In effetti Ringo ha qualcosa di Rico, non lo si nega.

Grazie moltissime per la serie, era quello che ci voleva!

Drakkan ha detto...

Volevo fare una domanda alla fonte primaria?
Nella fumetteria di Milano dove vado io non è ancora arrivato il numero 2 di Orfani, è possibile?
Non è un appunto o una trollata ma solo una curiosità visto che il fumetto mi è piaciuto: la parte relativa ai bambini molto, l'altra così così (un po' già vista).

Teo ha detto...

Se devo tirare i miei due cents riguardo la seconda citazione "per maniaci" di Star Wars: concordo con chi ha detto che potrebbe essere ""i cannoni non riescono a colpirli" "fate uscire i caccia" ricalca la stessa scena nel primo star wars quando i turbolaser della morte nera non riescono ad agganciare i ribelli", anche se un deja-vu mi ha colto anche durante il combattimento aereo "ce l'ho proprio addosso!", è però possibile che rientrasse già come parte del più evidente, dei due, omaggio a Star Wars con Dagobah e le sue paludi.

Ammetto: ho letto prima questo post dell'Episodio 3 di Orfani, e il giochino del "trova l'omaggio nerd a Star Wars" mi ha un po' depistato :-) per il momento, dei tre questo è il mio preferito e tra frasi dette a metà, situazioni da leggere tra le righe mi sprona a farmi un'opinione sulla strada che sta intraprendendo la trama. E mi piace molto.

Personalmente trovo ridicole le argomentazioni di chi dice "c'è troppa poca trama, si legge in dieci minuti". Per come la vedo io, meglio dieci minuti spesi così che venti su albi più classici dove dialoghi prolissi vengono confusi con approfondimenti di trama o brillante sceneggiatura.

Per come la vedo io, è come accusare un episodio di Breaking Bad di essere più vuoto di un lungometraggio basandosi solo sulla quantità, o meno, di dialoghi tra i personaggi e la durata della puntata stessa.

Nimue ha detto...

Comunque la citazione è la camera di rigenerazione di Ringo che è la stessa di Luke sul pianeta Hoth (con la stessa mascherina e mutande)

Busne ha detto...

Che "First blood" - Primo sangue è il titolo del primo libro di Rambo è stato detto?

RRobe ha detto...

No perché è un modo di dire tipico.
Duello "al primo sangue", hai avuto il primo sangue.
E via dicendo.

Giuseppe Qualunquementee ha detto...

Letto, adorato... bene così; tutte le mie riverse si sono finalmente diradate.

Ottimo l'inserimento del drone e del teatrino con Ringo.

Mario Caruso ha detto...

Per la scena nelle docce, a me è venuta in mente prima quella de Il Gioco di Ender, da cui personalmente trovo si siano presi molti spunti. Complimenti, ottimo prodotto.

Gilberto Marchesan ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Gilberto Marchesan ha detto...

Hai scritto:"Ok, lo ammetto, in questo albo ci sono DUE riferimenti a Star Wars, ma uno è così da maniaci che lo vedo solo io, mi sa."

Penso che ormai possa essere svelato il secondo riferimento a Guerre Stellari?! :)

E' un omaggio grafico o testuale?

A pagina 53 l'inquadratura all'interno dell'astronave mi ricorda quella vista in SW di un Tie Pilot.

A pagina 19 il tavolo tattico ricorda quello visto in SW e usato dai separatisti sul pianeta Geonosis.


Grazie per la risposta!!