16.1.15

Uno ci prova a essere civile... ma guardate cosa scrive la marketing magager del Corriere.

Mi ricredo su ogni intento non belligerante.


6 commenti:

Marco Grande Arbitro ha detto...

Tutti i giornalisti hanno la coda di paglia nei confronti dei blogger...
E' un vizio.
Poi se consideriamo quello che è successo in questi giorni: questa è una ciliegina di sterco posata su una torta di lurida e fu merda merda...

Il Mecenate ha detto...

La cosa più assurda è che una tale affermazione è stata pronunciata dalla "Marketing Manager" del giornale. Dovrebbe sapere lei per prima che citare notizie in un blog aumenta il traffico verso il loro sito, concorrendo contemporaneamente alla visibilità e facendogli pubblicità gratis. Oltretutto loro stessi permettono di condividere gli articoli del giornale su Facebook e affini con appositi link.

Trovo molto strano che non comprendano l'importante differenza fra prendere senza fine commerciale materiale o utilizzarlo per farci un libro, se pur per fini ammirevoli.

Nessuno ha mai preso spezzoni del giornale e li ha raccolti per poi venderli, magari a fine benefico, senza il consenso del giornale o dei giornalisti.

C'è stata troppa arroganza.

Affermare che hanno fatto qualcosa di avventato e che in futuro contatteranno i disegnatori per chieder loro il permesso era troppo complicato e lesivo del loro orgoglio? Una brutta scivolata per una rivista importante come il Corriere.

mario taccolini ha detto...

"Io se fossi Dio
maledirei davvero i giornalisti
e specialmente tutti
che certamente non sono brave persone
e dove cogli, cogli sempre bene.
Compagni giornalisti avete troppa sete
e non sapete approfittare delle libertà che avete
avete ancora la libertà di pensare
ma quello non lo fate
e in cambio pretendete la libertà di scrivere
e di fotografare.
Immagini geniali e interessanti
di presidenti solidali e di mamme piangenti.
E in questa Italia piena di sgomento
come siete coraggiosi, voi che vi buttate
senza tremare un momento.
Cannibali, necrofili, deamicisiani e astuti
e si direbbe proprio compiaciuti.
Voi vi buttate sul disastro umano
col gusto della lacrima in primo piano."

(Giorgio Gaber, Io Se Fossi Dio -1980)
giusto per dire che non c'è niente di nuovo

Wikus Va De Merwe ha detto...

Chiedere al Dr. Manhattan chi saccheggia chi... (http://docmanhattan.blogspot.it/2014/11/Plagio-sito-gazzetta.html)

henry angel ha detto...

Parlando parzialmente d'altro:se un prete rifiuta la donazione economica di una pornostar allora è considerato un bigotto, o no? Allora si deve o non deve sindacare la linea editoriale di una testata (qualsiasi)che offre la solidarietà ai colleghi francesi ma mette in chiaro che prima né dopo diffonderebbe integralmente i contenuti di Charlie Hebdo? Mi pare che tra le libertà ci fosse pure quella di lasciare qualsiasi giornale nei resi delle edicole.

p.s. mi fa sinceramente piacere la ripresa di "Asso"online.

PaoloArmitano ha detto...

Faccenda penosa.
Comunque, magari lo sapevi gia', ma io pure in un servizio del TG5, avevo vista la tua vignetta, ed immagino che anche li prendano cio' che vogliono da ovunque, senza chiedere permessi o quant'altro.