19.5.15

Adottare l'Arf.





L'Arf è una nuova manifestazione di fumetti che avrà luogo questo fine settimana a Roma.
La filosofia dietro all'Arf è presto detta: "un festival di fumetti che parla di fumetti o di cose strettamente connesse".
Sembra così ovvio e semplice che pare strano che qualcuno non ci avesse già pensato, no?

In realtà il discorso è molto più complesso. Le mostre e i festival vivono di tante cose.
Dei soldi che danno gli enti a sostegno e gli sponsor, della vendita degli spazi fieristici e della vendita dei biglietti. E per vendere tanti biglietti, devi essere quanto più generalista possibile, e quindi allargare quanto più possibile il campo d'interesse della tua manifestazione, senza snaturarla troppo.
Qualche manifestazione ci riesce (il Napoli Comicon, per esempio, proprio quest'anno ha trovato un prezioso equilibrio), qualche altra non ci riesce e diventa altro (una magnifica manifestazione dell'intrattenimento tutto per esempio, come è successo a Lucca Comics e come sta accadendo al Cartoomics di Milano), altre diventano dei carrozzoni inguardabili (non farò nomi ma vi dico che si svolge a Roma).
Ecco, in questo scenario quelli dell'Arf hanno deciso di andare controcorrente e fare un festival molto settoriale, dedicato alla nona arte.
E per renderlo quanto più appetibile possibile, lo hanno riempito di autori e di cose da fare e da vedere.
Sulla carta, sembra un magnifico evento e io spero che si riveli tale anche nella sua messa in essere.
Però, di fondo, c'è un problema.
Questa dell'Arf è una prima edizione.
Gli sponsor sono pochi, gli enti a sostegno ancora meno e i soldi per promuovere l'Arf scarseggiano.
E senza promozione viene meno gente. E se viene meno gente si staccano pochi biglietti. E se si staccano pochi biglietti, poi è difficile andare avanti.

Adesso, siete appassionati di fumetti? Credete nel fumetto e volete sostenerlo? Vi lamentate perché in Italia non c'è una fiera di fumetti solo di fumetti? Amate questo meraviglioso linguaggio?
Bene.
Adesso potete fare e dimostrare qualcosa.
Adottate l'Arf.
Adottate almeno un evento dell'Arf.
Comunicatelo sui vostri social e diventate voi per primi quella cassa di risonanza mediatica di cui questo festival ha bisogno.

Qui sotto vi allego una lista di comodi jpeg da poter postare sul vostro profilo.
Li trovate anche sulla mia pagina Facebook e sul mio profilo privato.
Sceglietene uno.
Salvatelo sul vostro dispositivo.
Caricatelo sul social network che vi piace di più.
Condividetelo.

In meno di venti secondo avrete preso parte attivamente a qualcosa.
Avrete sostenuto un festival nato con le migliori intenzioni.
Avrete agito in favore della diffusione della cultura fumettistica.

E' facile.
E' veloce.
Non vi costa niente.
Porta a qualcosa di buono.
VI FARA' SENTIRE BELLI, BRAVI E INTELLIGENTI.
E solo con un paio di click.

Che ne dite?